Pagella dei famosi: Incontrada, Baglioni e le ultra-quarantenni assatanate

21 Dic

10) La legge sul biotestamento. Finalmente, dopo il passaggio in Senato, anche l’Italia ne ha una: un passo avanti nella civiltà. Ma la strada è ancora lunga.
9) Gli ascolti di Renzo Arbore. Indietro tutta versione 2017 fa il botto su Raidue, oltre il 19%. Non se l’aspettava nessuno. Qualche volta (raramente) la tv di qualità viene premiata.
8) Martina Colombari. Complimenti per la schiettezza. Racconta delle sue prime uscite con Billy Costacurta, poi diventato suo marito e padre di suo figlio. «Mi ha invitato a cena due volte», dichiara l’ex Miss Italia, «voleva evitare un approccio esplicito. Alla terza gli ho detto: ‘Ma dobbiamo perdere tuto questo tempo a mangiare?”».
7) Vanessa Incontrada e Giuseppe Zeno. Hanno fatto faville in Scomparsa, la fiction di Raiuno campione di ascolti, finito trionfalmente martedì scorso.
6) Tiziano Ferro. Il tribunale di Latina lo assolve nel procedimento per reati fiscali. Il cantante su Facebok esulta. Fedez, che lo aveva attaccato nella canzone Comunisti con il Rolex, si sotterra.


5) Claudio Baglioni descrive così la sua conduzione di Sanremo 2018: «Sarò sul palco come un sacrestano». Una presentazione entusiasmante. Fa venire una gran voglia di guardare il Festival (come no).
4) Pino Insegno riunisce il gruppo comico La Premiata ditta. Non ne sentivamo l’urgenza.
3) Le ultra quarantenni che si eccitano per il 18enne Damiano, leader della band che è arrivata seconda a X Factor, sconfitta in finale. Un simil-Iggy Pop in salsa borgatara.


3) Il ministro Valeria Fedeli. Sembra che faccia apposta a farsi ridere dietro. In una lettera al Corriere della sera, sbaglia il congiuntivo. «… sarebbe opportuno che lo studio della Storia non si fermasse tra le pareti delle aule scolastiche ma prosegua anche lungo i percorsi professionali». Al posto di «prosegua» suonava meglio un «proseguisse».
1) La scuola privata di Bari che ha chiamato Wanna Marchi a tenere un corso di formazione. Insegnerà i segreti delle televendite agli studenti di un corso nell’Istituto paritario Volta. Una lezione alla settimana in videoconferenza. Di questo passo la faranno ministro.

Condividi

No comments yet

Leave a Reply