Pagella dei famosi

20 Set

La Pagella dei famosi oggi su Libero.

10) Massimo Giletti torna in tv e mette a segno un colpo giornalistico: domenica prossimo a Non è l’Arena intervista Jimmy Bennett, l’attore che ha accusato Asia Argento di averlo molestato sessualmente. Così vuole vincere la sfida degli ascolti contro Fabio Fazio.
9) Mara Venier. La conduttrice è di nuovo «la Signora della Domenica». Il suo ritorno nel carrozzone è stato accolto da un successo di pubblico e ha battuto Barbara d’Urso. Le sue interviste “di cuore” mancavano.
8) Gigi Marzullo. A 65 anni, il conduttore della notte sposa la sua storica compagna con un evento per pochi intimi in Irpinia. Ricevimento a casa di Ciriaco De Mita. Il trionfo della Prima Repubblica, altro che matrimonio di Chiara Ferragni e Fedez.
7) Barbara Palombelli. Riesce a convincere Cesara Buonamici, storica conduttrice del Tg5, ad andare in studio da lei a Stasera Italia. Una apparizione più unica che rara.


6) Alda D’Eusanio e Roberta Capua. Dopo anni oblio tornano a condurre un programma televisivo, rispettivamente su Tv8 e su La7. Due brave professioniste che meritavano una nuova opportunità.
5) Andrea Scanzi. Giornalista del Fatto Quotidiano, opinionista, tuttologo. Eppure in diretta a Miss Italia ha sbagliato il giochino delle fake news. Che smacco.
4) Il re della notte Bob Sinclair, deejay e sex symbol. Sua moglie lo ha piantato perché «è noioso». Schiaffo alla reputazione.
3) Matteo Renzi. Ospite non programmato della festa Pd di Torino, l’ex premier si intrattiene al calcio balilla con i giovani militanti di partito e dice: «Se perdo anche qui è finita». Auto-ironia o auto-umiliazione?
2) Miss Italia. Il concorso di bellezza ha registrato il risultato più basso da quando è su La7: il 5% di share. Uno spettacolo anacronistico e barboso su cui si insiste nell’accanimento terapeutico. L’anno prossimo compie ottanta anni. Poi, per favore, chiudetelo.
1) Fabrizio Corona. Selvaggia Lucarelli gli diede del «coglione» mezzo stampa. Per il pm è diritti di critica (forse perché rispecchia la verità dei fatti).

Condividi

No comments yet

Leave a Reply