Pagella dei famosi: Crozza uno e trino, Fazio, Argento e il Parlamento italiano

16 Mar

La Pagella dei famosi oggi su Libero.

10) Silvio Berlusconi al Mc Donald’s come un cittadino qualsiasi. Pare abbia consumato solo una spremuta, visto che il Big Mac non fa bene a chi come lui ha problemi di cuore.
9) Ermal Meta in giuria ad Amici, in vista dell’edizione serale. Bella scelta.
8) Maurizio Crozza e la parodia «tridimensionale». A Fratelli di Crozza, sul canale Nove, imita in simultantea Maurizio Mannoni di Linea Notte, il corrispondente da New York Federico Rampini di Repubblica e «Giovannona» Botteri. Uno più comico dell’altro.

crozza3
7) Imma Battaglia umilia il suo ex Gabriel Garko. A proposito della lunga relazione che la sua fidanzata, l’attrice Eva Grimaldi, ha avuto con Gabriel, l’attivista gay-lesbo rivela (perfidamente) a Chi: «Eva ridendo mi dice sempre: «Tu sei meglio di Gabriel Garko, tu sei molto meglio, tu sei più maschio».
6) Maurizio Costanzo e gli gnomi. Sconcerto in radio, domenica su 105 intorno alle 12. «Io ho rapporti con una comunità di gnomi che abitano sull’Appennino», dice il giornalista, irresistibile, «uno di loro ha 500 anni, camminava sulla spiaggia con Nietzsche. Ci sono anche due gnomi gay…». La co-conduttrice non sapeva cosa dire.
5) Fabio Fazio come Barbara d’Urso. Il conduttore «fa piangere» Naomi Campbell mostrando una carrellata di immagini della sua carriera. «Vedete quanta anima», dice della super-modella, «sembra un lavoro solo di apparenza, invece dietro c’è tanto».
4) Asia Argento licenziata dalla Rai. L’attrice è stata cacciata dalla conduzione di Amore criminale, al suo posto Camila Raznovich. Complici, forse, gli insulti con cui Asia aveva ricoperto un mese fa Giorgia Meloni.

asia
3) Naike Rivelli. Fotografa mamma Ornella Muti con il seno di fuori in ospedale con un braccio rotto.
2) La triste saga dei De Andrè continua: Cristiano querela sua figlia Francesca per le accuse che lei gli ha mosso a Domenica Live (violenza contro sua sorella). Tristezza infinita.
1) Il Parlamento italiano. Erano solo in venti durante la discussione della legge sul testamento biologico. Si sa, il lunedì i nostri onorevoli si godono il week-end lungo. Uno strazio.

Condividi

No comments yet

Leave a Reply