Chi ce l’ha con l’egittologo Aristide Malnati

16 Apr

Oggi Aristide Malnati, ex naufrago dell’Isola dei famosi,  è ospite su Canale 5 a Verissimo dove racconterà la sua avventura nel reality show di cui è stato (indiscutibilmente) il vincitore morale e dal quale è uscito abbronzato, sexy e dimagrito.

Ma ieri gli è capitato un fatto inquietante a Milano. Un uomo marocchino seguace di Allah ha aggredito verbalmente e fisicamente Aristide, gli ha dato un pugno accusandolo di offendere il Corano. Lo ha rivelato il sito 361Magazine. Secondo la ricostruzione dei fatti riportata nei dettagli dal sito di Libero, il fatto è accaduto alle sette e mezzo di ieri mattina in corso Como. Malnati, sceso a comprare il giornale, dopo aver dormito dai suoi genitori, vede avvicinarsi un uomo che gli dice di essere un marocchino in Italia da 5 anni e gli offre una canna (che l’egittologo rifiuta).

Il marocchino lo riconosce perché Mummy ha appena partecipato con enorme successo all’Isola dei famosi in tv. Inizia a parlargli in arabo e Aristide, che parla la lingua, gli risponde pure in arabo. Quello tira in ballo la superiorità del Corano e il papirologo replica di rispettare tutte le religioni ma di essere agnostico.

aristide2

A quel punto il marocchino avrebbe perso la testa, gli dice che non ha rispetto per il Corano e che quello che ha studiato lui (i faraoni) non è l’Egitto vero.

Poi gli sferra un pugno, tagliandogli un labbro. Malnati si medica come può. Perde sangue e si pulisce con il giornale mentre il malvivente si allontana. Con le sue gambe va all’ospedale, dove lo sottopongono a Tac e gli danno due punti al labbro, oltre a un collarino da portare per cinque giorni. L’uomo non è stato individuato. Potrebbe essere, vista la mole, uno delle security dei tanti locali trendy che sorgono in zona.

Aristide Malnati dietro le quinte di Verissimo

Aristide Malnati dietro le quinte di Verissimo

UPDATE – Su Facebook, Aristide ha ringraziato pubblicamente i suoi  fan per il sostegno. “Grazie a tutti per la solidarietà a seguito del brutto episodio capitatomi ieri mattina: un’aggressione senza motivo, che ho subito per aver espresso con molta tranquillità la mia idea circa la religione e la fede”.

Il mite egittologo spiega di essere per la tolleranza religiosa e la pace sociale: “Chi mi conosce sa che, come ormai moltissimi in Occidente, sono agnostico, ovviamente nel pieno rispetto del credo di ognuno. Ho ricevuto un violento pugno in faccia per aver detto questo (2 punti di sutura al labbro e un collarino in seguito al colpo di frusta). Sono contro lo “scontro di civiltà” e sono sempre disponibile a dialogare con chiunque e a cambiare idea, se mi accorgo che le mie sono sbagliate (anche all’Isola dei famosi credo di averlo dimostrato), ma non cambio e non cambierò mai idea a seguito di minacce e violenza”. Eroe.

Condividi

No comments yet

Leave a Reply