Le 6 cose vietate nei mesi estivi

19 Lug

Il caldo è arrivato (ma dai?). Si dorme male, ci si sente sempre stanchi, abbiamo meno voglia di lavorare e anche di andare in palestra. Sudiamo, fatichiamo. Anche relazionarci con gli altri, amici o colleghi, è più complicato. Ma, grazie a questa piccola ma imprescindibile guida, stilata in collaborazione con Maria Elena e Veronica, la nostra vita sociale sarà migliore.

Ecco le sei cose da non fare mai d’estate o nei mesi caldi. Consigli pratici ma anche estetici.

1) I baci sulle guance. Con una temperatura di 35 gradi facciamo che venga bandito il doppio bacio di saluto con le gote sudate e appiccicose. Facciamo che non è maleducazione salutare solo a voce. Poi a settembre ne riparliamo.

2) Darsi la mano. Idem come sopra. La mano appiccicosa la troviamo anche d’inverno con meno dieci gradi, figuriamoci tra giugno e agosto. Facciamone a meno, grazie.

3) Evitare magliette grigie. O colorate. Sono quelle in cui si vede maggiormente l’antiestetico alone sotto le ascelle. Meglio il nero e il bianco.

4) Se volete proprio mettere gli shorts anche se non avete gambe snelle, almeno metteteli con scarpe piatte. Gli shorts con il tacco sono vietatissimi a meno che tu non sia Kyle Minogue.

5) Certe scarpe puzzano anche da indossate, non sono quando vengono sfilate. Quindi, se non volete creare delle nubi tossiche in auto o in ufficio, le sneakers hanno il bollino rosso.

6) I fantasmini sotto le ballerine sono inguardabili. Sia bianchi che color carne. Allora che scarpe mi metto?, uno si chiede. Sandali, direi. Ma se avete piedi accettabili e pedicure fatta.

scarpe

Poi concedetemi una piccola “licenza poetica” e fatemi entrare nel campo di quegli articoli che io vieterei per legge 365 giorni l’altro.  Tra i miei MAI: Hogan, Crocs, infradito con il tacco per lei, infradito sotto i jeans per lui, reggiseno con spalline trasparenti in lattice, canotta e pinocchietto per lui, sneakers con zeppa per lei.

pinocchiettipopelinecro

E quali sono i vostri consigli?

Buona estate a tutti.

Condividi

No comments yet

Leave a Reply